domenica 9 novembre 2008

Una poesia che si perde by Gabriel Vidal

Una poesia che si perde
è un sentimento di vuoto,
un’immensa tristezza.

E’ una donna che un giorno,
innamorati, abbiamo avuto dentro di noi,
che baciammo e amammo
e che se ne andò,
e oggi… non ricordiamo quegli
occhi, quelle labbra,
nemmeno quel corpo così bello
A volte, si… un po’… solo nei sogni

Una poersia persa;
è una dichiarazione d’amore,
che mai si pronunciò,
un’immensa malinconia,
senza ritorno.

Una poesia che si smarrisce
non si ripete più,
dimentichiamone le parole,
il suo esatto sentire, la sua tachicardia.
Si perde nella memoria,
come le parole d’amore antiche

Provare a rifarlo,
è tentare l‘oblio
in altre labbra e piaceri
in altre carte e matite.
Che vogliamo ancora… non torneranno i suoi baci.

Dedicato a Claudietta.

1 commento:

Gabriel ha detto...

Hola gran amigo

Gracias por publicar mi poema-
Mira he puesto al irme del portal un poema dedicado a todos los grandes amigos que ahí hice
Desde luego te he incluido en el, pudes leerlo aquí
http://volarydarse.blogspot.com/

En mi blog en isertado una liga al tuyo
Recibe mi amistad y un abrazo

Gabriel


forum di filodiseta